Pages Menu
RssFacebook
Categories Menu

I rischi del forex: quali sono e come difendersi!

Operare col forex sul web è divenuta un tipo di operazione che chiunque può essere in grado di attuare: basta avere una piccola conoscenza di base, ed il lavorare ed operare in questa branca del mercato finanziario diventa una cosa molto semplice. Bisogna però conoscere quali sono i rischi più comuni che si possono incontrare, in maniera tale da evitare che si possano perdere somme di denaro veramente elevate.

Primo rischio: le truffe sul web ed i rischi di credito.

Come per tutte le cose, sul web i rischi sono tantissimi, ed i truffatori aumentano sempre di più: anche nel campo del forex coloro che tentano di imbrogliare il prossimo sono veramente molti, e bisogna pertanto tenere gli occhi aperti ed evitare che queste losche figure possano essere quelle che faranno perdere all’investitore il proprio denaro. Siti truffaldini o finti operatori sono le figure truffaldine che riguardano il forex: come è possibile individuarle ed evitare di cadere nella loro trappola?

Semplice: il web, oltre essere luogo di truffe in alcuni casi, è anche luogo di opinioni e pertanto, prima di affidarsi ad una persona, effettuare una qualsiasi operazione o ancora iscriversi in un sito, ricercare le opinioni relative a quella persona o sito è fondamentale.
Procedendo in codesto modo quindi sarà possibile riuscire ad evitare di essere una delle tante ignare vittime che, giorno dopo giorno, si aggiungono alla schiera delle persone che, spinte dall’imprudenza e dalla fretta e poca esperienza, si affidano a persone oppure a dei siti web che sono tutto tranne che sicuri.

Secondo rischio, i tassi di cambio.

Un altro problema che si potrebbe riscontrare una volta che si opera nel mondo del forex riguarda il tasso di cambio della valuta, il quale potrebbe variare da un momento all’altro senza nessun preavviso, cosa che potrebbe essere sia positiva che negativa in base alla propria situazione.
Essendo il mercato del forex soggetto a cambi repentini, è semplice andare incontro a uno dei rischi maggiori, ovvero quello di perdere denaro quando il tasso di cambio e quello d’interesse subiscono una sorta d’inversione: come bisogna comportarsi pertanto per evitare di andare in perdita?
Il primo metodo ovviamente è quello di verificare di persona qual’è la percentuale del tasso di cambio e quella d’interesse: se questa non dovesse essere favorevole, bisogna semplicemente evitare di investire in quel campo, prevenendo anche la più piccola delle perdite.
In alternativa, si potrà ricorrere all’opzione della stop loss, funzione particolare che in questo caso risulta essere molto utile: quando si effettua un investimento e si va incontro ad una perdita una volta che i tassi variano, grazie alla funzione stop loss gli investimenti vengono bloccati, ed il conto sul sito del forex non varierà e di conseguenza non subirà delle perdite e non farà andare in rosso il conto di coloro che hanno deciso di investire in un indice particolare.

Rischi dei Paesi: l’ultimo rischio da conoscere.

Non tutti i Paesi, seppur in maniera virtuale, regolano il mondo del forex e le proprie valute nella stessa maniera di un altro Paese, ed in particolare del Paese italiano: ogni Governo infatti opera in un modo completamente diverso rispetto un altro, e questo sotto un certo punto di vista potrebbe essere sfavorevole per coloro che decidono di effettuare degli investimenti.
E’ pertanto importante in primo luogo conoscere tutte le normative che regolano il forex in quel Paese dove si intende investire, e successivamente, verificare se il cambio di valuta è conveniente oppure no: nel primo caso, l’investitore può investire senza alcun problema, mentre in caso contrario, l’investitore altro non dovrà fare che cercare un nuovo Paese nel quale effettuare il suo investimento vincente.